Rinuncia all'ufficio di presidente di seggio

L’ufficio  di  presidente di  seggio  è OBBLIGATORIO (art. 24  T.U. n. 570/60).

Il presidente di seggio nominato, in caso di impossibilitĂ  per gravi motivi dovrĂ  presentare, con estrema urgenza, istanza di rinuncia alla Corte di Appello.
La rinuncia alla nomina dovrà essere esaurientemente motivata e documentata, accompagnata dall’originale del decreto di nomina, nonché da copia  di idoneo documento di riconoscimento. La richiesta dovrà pervenire alla competente Corte di Appello per posta ordinaria o consegnata presso l'ufficio elettorale. In ogni caso la trasmissione alla  Corte d'Appello dei documenti idonei ad attestare la rinuncia (originale del decreto di nomina e copia di un documento di identità) dovrà essere anticipata dall'invio degli stessi via email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e, solo qualora questa non sia possibile, via fax al num. 0832.244419, avendo cura di specificare nella email che seguirà l'invio degli atti in originale.

Il presidente di seggio che senza giustificato motivo rifiuti di assumere l’incarico o non si trovi presente all’atto dell’insediamento del seggio incorrerà nella cancellazione dall’Albo, con provvedimento irrevocabile dell’Autorità Giudiziaria, quale persona inidonea all’ufficio di presidente di seggio, ed inoltre nelle possibili sanzioni previste dalla legge (multa da 309 a 516 Euro – art.108 T.U. anzidetto).