Referenti distrettuali per l'informatica

Ubicazione: Viale Michele de Pietro n.8, 73100 Lecce (LE) 

Piano:¬†2¬į

Magistrati Referenti Informatici Distrettuali (R.I.D.):

dr.ssa Ines Casciaro (settore penale giudicante)

dott. Giovanni Gagliotta  (settore penale requirente)

Responsabile della Segreteria:

dott.ssa Monica Platania ‚Äď Funzionario Contabile¬†

Telefono: 0832-660428

Fax: 0832-660618

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attività svolte:

Diffusione della cultura informatica presso i magistrati ed i dirigenti degli uffici. Analisi di funzionalit√† del SW e dell'HW destinato all'automazione del processo. Raccordo in ambito distrettuale tra gli utilizzatori (magistrati, personale amministrativo, utenti) ed il soggetto erogatore di spesa (Ministero). Coordinamento delle iniziative e dei progetti di informatizzazione ed automazione degli uffici giudiziari nel distretto, secondo gli obiettivi indicati dal Ministero e dal CSM. Vigilanza sulla corretta utilizzazione, distribuzione e gestione dei sistemi informativi automatizzati e delle apparecchiature informatiche degli uffici, con il rilievo delle criticit√† emerse in sede locale e delle opportune iniziative per il loro superamento (anche tramite il magistrato di riferimento interno all'ufficio). Vigilanza "logistica" di funzionalit√† ed efficienza dei sistemi informatici (trasferimenti di sede e ristrutturazioni dei locali), eventualmente in seno alle Commissioni di manutenzione degli uffici giudiziari. Designazione, di concerto con i dirigenti degli uffici, dei magistrati di riferimento interni agli uffici stessi. Partecipazione come componente di diritto alla ‚ÄėCommissione Flussi' istituita presso il Consiglio Giudiziario. Relazione annuale al CSM sullo stato di informatizzazione ed automazione degli uffici giudiziari del distretto, nonch√© sulle iniziative di promozione e di impulso assunte dai singoli uffici e dai medesimi RID.

Presso ciascun ufficio giudiziario è inoltre presente un magistrato di riferimento per l'informatica per la cooperazione con i RID con riguardo allo specifico ufficio di competenza, la diffusione della cultura informatica presso i colleghi dell'ufficio, la segnalazione di esigenze e problematiche varie nella disponibilità delle apparecchiature informatiche (HW, SW) e nell'utilizzo degli applicativi e per le proposte di sviluppo e razionalizzazione delle risorse informatiche.